PERCHÉ LA FIVET É PIÚ CARA DELL’IUI?

Le tecniche di laboratorio necessarie per poter effettuare trattamenti FIVET sono molto piú avanzate di quelle necessarie per la IUI. Richiedono infatti macchinari complessi e costosi la cui manutenzione dev’esser fatta giornalmente da personale specializzato. Inoltre il coinvolgimento di ginecologi e biologi nella programmazione é necessario e costante.

AVRÓ MALE DURANTE LA FIVET?

Nella maggior parte dei casi non si ha male. Si parla di sensazioni pari a quelle dei dolori mestruali. Siccome ogni donna é diversa dalle altre, vi sono naturalmente donne piú sensibili al dolore e che quindi soffrono un po’ di piú.

BISOGNA ESSERE A DIGIUNO QUANDO SI VIENE PER LA FIVET?

Assolutamente no. Anzi, é importante aver fatto una buona colazione.

FARÓ L’ANESTESIA TOTALE PER LA FIVET?

No, non pratichiamo l’anestesia totale in quanto la riteniamo un trattamento eccessivo e troppo rischioso per i dolori che si provano durante la FIVET.
I rischi dell’anestesia totale sono molto piú elevati del dolore che si prova durante il trattamento.

QUALE ANESTESIA MI FARETE PER LA FIVET?

Un’anestesia locale, in vagina e poi, se é necessario antidolorifico endovena durante il trattamento.

C’É GARANZIA DI GRAVIDANZA CON LA FIVET?

Purtroppo no. Non esiste alcun metodo che garantisca la gravidanza. Si parla sempre di tentativi.

C’É RISCHIO DI GRAVIDANZA GEMELLARE CON LA FIVET?

Il rischio di una gravidanza gemellare é sempre presente, sia con rapporto sessuale, sia con trattamenti per l’infertilitá. Per minimizzare questo rischio preferiamo trasferire un solo embrione alla volta. Vi sono peró casi in cui, per aumentare le chances di gravidanza dopo tanti trattamenti o a donne di etá molto avanzata consigliamo il transfer di due embrioni. I nostri ginecologi e le nostre biologhe parleranno con te sul da farsi e la decisione viene presa di comune accordo.

C’É RISCHIO DI GRAVIDANZA EXTRAUTERINA CON LA FIVET?

Il rischio di gravidanza extrauterina é sempre presente, sia con rapporto sessuale, sia con trattamenti per l’infertilitá. Con la FIVET il rischio é decisamente basso.

DEVO STARE A RIPOSO DOPO LA FIVET?

Il giorno in cui avviene l’aspirazione degli ovociti é necessario stare a riposo. A partire dal giorno seguente puoi condurre la tua vita in maniera normale. Dopo il transfer non é necessario stare a riposo.

POSSO FAR SPORT DOPO LA FIVET?

Sí, puoi continuare la tua vita con la stessa condotta di sempre. Noi sconsigliamo peró sport pericolosi, particolarmente duri o con diretto impatto fisico. Inoltre ti esortiamo a fare solo quello che ti senti di fare e a non spingerti oltre. Mantieni le pulsazioni sotto i 100 battiti al minuto.

POSSO AVERE RAPPORTI SESSUALI CON IL MIO COMPAGNO/MARITO DOPO LA FIVET?

Se non hai dolori sí, ma con l’utilizzo del preservativo. Infatti non si é mai sicuri al 100% di riuscire ad aspirare tutti gli ovociti presenti, e ció potrebbe comportare il rischio di fecondazione di un numero troppo elevato di ovociti.

POSSO AVERE RAPPORTI SESSUALI CON LA MIA COMPAGNA DOPO LA FIVET?

Sí, nessun problema. Rispetta le tue soglie di dolore.

TRASFERITE EMBRIONI O BLASTOCISTI?

Dipende dal numero di embrioni a disposizione e dalla loro qualitá.
I nostri ginecologi e le nostre biologhe parleranno con te sul da farsi e la decisione viene presa insieme.

SI POSSONO CONGELARE GLI EMBRIONI?

Se la qualitá lo permette sí. É possibile che ti si proponga la loro coltura fino allo stadio di blastocisti e che poi siano queste ad esse congelate. Infatti offrono chances piú elevate di sopravvivenza al congelamento e allo scongelamneto. I nostri ginecologi e le nostre biologhe parleranno con te sul da farsi e la decisione viene di comune accordo.

POTETE TRASFERIRMI TRE O PIÚ EMBRIONI?

No, la legge danese consente il trasferimento di due embrioni al massimo.

SE DEVO FARE IL TRASFERIMENTO DI EMBRIONE CONGELATO, DEVO FARE LA STIMOLAZIONE LO STESSO?

No, non é necessaria stimolazione ormonale, ma dovrai assumere Progesterone ed Estradiolo per preparare l’endometrio ad accogliere un’eventuale gravidanza.

COS’É L’IPERSTIMOLAZIONE?

É una situazione che si crea raramente in alcune donne che reagiscono in maniera “esagerata” alla stimolazione prescritta. É una condizione rara, ma non si puó escludere del tutto che possa succedere.
In donne con riserva ovarica scarsa non si verifica praticamente mai una situazione di iperstimolazione.

COSA DEVO FARE SE SONO STATA IPERSTIMOLATA?

Contatta I nostri ginecologi che ti istruiranno sul da farsi.

QUANTE FIVET SI POSSONO FARE?

Non esiste un limite vero e proprio definito a priori. Dipende dall’etá della donna, dai tentativi che ha fatto in precedenza, magari IUI o naturali, dal modo in cui risponde alla stimolazione ormonale, dai risultati che si ottengono durante I tentativi.
In genere sei tentativi ci sembrano un limite giusto, ma sempre modificabile. I nostri ginecologi e le nostre biologhe parleranno con te sul da farsi e la decisione viene presa di comune accordo.

BISOGNA FAR PAUSA TRA UNA FIVET E L’ALTRA?

Sí, é importante osservare un mese di riposo tra un trattamento FIVET ed il seguente, in modo da far riposare le ovaie.

C’É CORRELAZIONE TRA ORMONI PER LA STIMOLAZIONE E UN CANCRO AL SENO IN FUTURO?

Non vi sono prove che ci sia correlazione.