Il concepimento avviene con circa due settimane di anticipo rispetto al primo giorno del prossimo periodo mestruale, quindi alcune donne si rendono conto di essere incinta con un ritardo di circa 2-3 settimane. Nella prima parte della gravidanza, durante il periodo che va dalla terza all’ottava settimana, il feto è particolarmente vulnerabile a comportamenti pericolosi ed effetti nocivi. Questo è infatti il momento nel quale gli organi si stanno formando.

Di conseguenza è una buona idea agire in modo coscienzioso pur non essendo ancora certa di essere incinta.

Farmaci e condizioni croniche

Nel caso tu stia assumendo regolarmente dei farmaci per trattare ad esempio asma, epilessia, emicrania o problemi relativi al tuo metabolismo, dovresti parlare con il tuo medico e chiedergli se sia o meno il caso di passare a un farmaco differente o modificarne il dosaggio.

Durante la gravidanza è necessario prestare attenzione ad ogni tipologia di farmaco. Questo include anche i medicinali senza ricetta.

Nel caso tu soffra di una condizione cronica quale diabete, pressione alta o problematiche similari, prima di pensare alla gravidanza dovresti parlare col tuo dottore in merito a questa problematica. È importante trattare queste condizioni con particolare attenzione durante la gravidanza.

Dovresti parlare con il tuo medico nel caso tu non sia sicura di soffrire o meno di una malattia ereditaria. Il tuo medico potrà spiegarti i differenti test che possono essere eseguiti prima o durante la gravidanza per determinare se tu o il tuo bambino siate affetti da qualche difetto genetico.

Dieta

Nel caso tu sia sovrappeso corri un maggior rischio di contrarre il diabete o soffrire di ipertensione durante la gravidanza. Di conseguenza è un’ottima idea modificare la tua dieta e perdere peso prima del concepimento.

Alcolici, fumo e droghe

Quando pianifichi una gravidanza dovresti considerare attentamente le tue abitudini in merito all’assunzione di alcolici. Questi possono infatti essere nocivi per il feto durante tutta la gravidanza, anche nel periodo precedente alla scoperta di essere incinta. Lo stesso vale per quanto riguarda il fumo e l’assunzione di droghe.

Nel caso tu abbia problemi ad abbandonare queste abitudini durante la gravidanza, ti raccomandiamo di cercare aiuto consultando un dottore o un’ostetrica.

Cosa dicono i nostri pazienti